Piano didattico annuale dei docenti

Alle scuole spetta il compito di declinare gli obiettivi nazionali tenendo conto «delle diverse esigenze formative degli alunni concretamente rilevate, della necessità di garantire efficaci azioni di continuità e di orientamento, delle esigenze e delle attese espresse dalle famiglie, dagli enti locali, dai contesti sociali, culturali ed economici del territorio», nonché le condizioni organizzative (calendario scolastico, orario delle attività, iniziative didattiche, modificazioni sino al 20% del curricolo nazionale, ecc.) che in quella specifica scuola, con quegli specifici allievi, appaiono le più efficaci per raggiungere gli obiettivi nazionali.

I documenti di progettazione didattico-educativa, redatti all'inizio di ciascun anno scolastico dai Consigli di classe in base ai criteri stabiliti dal Collegio dei docenti, contengono le scelte effettuate dagli insegnanti in ordine agli obblighi attribuiti alla Scuola.
I documenti sono parte integrante e variabile del Piano dell'Offerta formativa. Ne sono parte integrante in quanto precisano le modalità attraverso le quali gli insegnanti di ciascuna classe organizzano il lavoro annuale. Ne sono parte variabile in quanto la progettazione viene effettuata all'inizio di ciascun anno scolastico, tenendo conto delle caratteristiche effettive degli allievi che compongono ogni classe.

  • Piano didattico annuale del docente iniziale = pianificazione annuale delle attività didattico-educative della disciplina relativa ad una classe;
  • Piano didattico annuale del docente finale = descrizione delle attività didattico-educative  effettivamente svolte durante l'anno scolastico.

 

In "Consultazione elenco" sono disponibili i piani di lavoro svolti nell'anno scolastico 2015-2015.
A partire dall'anno scolastico 2015-2016 i "programmi didattici/Piano didattico annuale dei docenti" sono inviati ai familiari degli studenti tramite registro elettronico.